mercoledì 27 giugno 2007

Why Benoit, why?

In quella pagliacciata mondiale che si chiama wrestling, tra tette e culi, muscoli gonfiati e barbarie legalizzate, ci sono dei lottatori veri. Uno di questi era Chris Benoit. Ricordo quando si ruppe il braccio destro, e lottava solo col sinistro, e vinceva. Indistruttibile, fino all'ultimo grammo di energia. Elegante, generoso, onesto, spettacolare, tecnico, intelligente, avvincente. Oggi non c'è più, a soli 40 anni, si è portato dietro la moglie e il figlioletto in circostanze tragiche e non ancora appurate. Probabilmente un gesto estremo, inspiegabile. Come al solito ci si interroga, ma come al solito niente cambierà, come per il porto d'armi e la guerra in Iraq. The show must go on; God bless America.

2 commenti:

il Jere' ha detto...

e ora che di imbarazzo per tutti viene scaricato in un angolo a bruciare col suo peccato.
ho scritto anch'io su di lui.
ciauz!

ps. perchèèèèèèèèèèè :)

framaulo ha detto...

Triste, già...